Archiviata la fase instabile pomeridiana, che ieri ha causato degli autentici nibifragi a Marianopoli (38 mm in pochissime ore) ed un’intensa attività temporalesca tra Caltanissetta e San Cataldo, il breve flusso di correnti calde di matrice africana inizierà a conquistare terreno a partire da domani apportando un innalzamento della colonnina di mercurio su tutta la Sicilia.

Sarà quindi proprio l’alta pressione africana a governare la scena meteorologica nel breve periodo e garantirà da domani fino a Sabato ottime condizioni atmosferiche nel comprensorio nisseno. Non solo cieli sereni o poco nuvolosi, ma le attuali isoterme a 850 Hpa (ricordo che corrisponde alla quota di 1.520 metri di altezza) di +12°C abbandoneranno il palcoscenico siciliano e saranno sostituite da valori più consoni alle medie del periodo. L’aumento termico sarà di 3°C e si concretizzerà in particolar modo Venerdì e Sabato quando nella città di Caltanissetta si potrà raggiungere la soglia dei +25°C; i venti umidi sud-occidentali non risparmieranno neanche il settore meridionale della provincia: tra Gela e Butera i valori della temperatura toccheranno i +26°C/27°C.
Cresceranno i livelli di umidità con punte del 75% a Caltanissetta, ma secondo le proiezioni relative a Domenica, il Nord Africa tornerà protagonista sotto un’altra veste: un nucleo depressionario salirà dal Canale di Sicilia arrecando un peggioramento del tempo con piogge e temporali nelle zone interne della nostra regione.
L’estate potrebbe infine far il suo definito ingresso nei primi giorni di Giugno, alcuni modelli fisico-matematici intravedono un eventuale e consistente incremento della temperatura.
Dopo un mese di Maggio quasi anomalo dal punto di vista termico, godiamoci quantomeno questa fase pre-estiva mai come adesso così tanto attesa e desiderata.